Design, Ristrutturazioni e progettazione, Officina Artecasa Architettura e Arredo Borgosatollo Brescia

Intervista a Bortolo Agliardi

31 maggio 2017

Il Presidente dell’Associazione Artigiani si racconta

Bortolo Agliardi è stato eletto Presidente della Associazione Artigiani di Brescia il 18 dicembre 2015, ma da oltre un ventennio ricopre incarichi all’interno ed all’esterno di questa istituzione .Uomo estremamente gentile, si pone con disinvoltura di fronte al suo interlocutore e ha nello sguardo la fierezza tipica di chi ama le proprie giornate.

Sig. Agliardi, lei ha deciso di esporsi pubblicamente in prima persona, perché?

Sono convinto che sia importante capire quali siano le esigenze delle imprese e valutare se ciò che viene loro offerto sia correlato alle esigenze. Troppe cose sono rimaste immutate nel tempo, ma la società è cambiata. Bisogna proporre modelli di cambiamento ed innovazione al sistema che regola l’economia, e quindi la sfida bisogna giocarla dall’interno del sistema di governance.
Ecco perché ci si deve a mettere disposizione delle imprese se si vuole cambiare qualcosa.

Come possiamo pensare di fare questo passaggio e adeguarci alle nuove regole?

Il cambiamento ha interessato tutti i comparti di questa economia globale, disegnando scenari nuovi con nuove regole. Nessuno può pensare di essere immune al cambiamento, quindi si deve affrontare il futuro con nuove energie, nuove conoscenze, nuove proposte.
Si deve tornare a studiare, apprendere nuove conoscenze, fare nuove esperienze, rimettersi in gioco, tutti nessuno escluso. Queste sono le regole del nuovo che avanza, ma questo cambiamento non è riservato solo alle imprese ma anche la struttura della Pubblica Amministrazione deve adeguarsi ai tempi, non solo con nuovi sistemi digitali ma con una nuova professionalità degli addetti che devono sostenere ed accompagnare chi costruisce ogni giorno l’economia del paese, vedendola come una risorsa da sostenere , incentivare e proteggere, in quanto è la realtà che genera la redditività del sistema paese.

Concretamente, cosa sta succedendo all’interno della Associazione Artigiani?

Il compito affidatomi non è dei più semplici, ma con molto orgoglio e tanta passione insieme alla Giunta stiamo lavorando alle richieste e suggerimenti avuti dalla base che abbiamo incontrato sia in sede che sul territorio.
Abbiamo organizzato 11 incontri sul territorio provinciale ,facendo le riunioni nelle officine, nei laboratori, nel cuore delle attività respirando l’odere della fatica, assaporando l’orgoglio degli imprenditori, parlando la loro lingua, semplice e vera.
Raccogliere le loro istanze, aiuta a comprendere le esigenze specifiche che vanno dalla asfissiante burocrazia,dall’insopportabile peso delle tasse, dalle difficoltà del credito, dal reperimento di manodopera qualificata ed altro ancora.
Questo ci ha portato a incentivare i nostri interventi presso gli organi competenti ed a potenziare i servizi prodromi alle richieste degli associati.
Fare associazione è ascoltare la base, e poi agire.

Invece con i pensionati qual è il progetto in corso?

Le persone in pensione sono un patrimonio umano e professionale che spesso viene messo da parte. Abbiamo costituito un gruppo per non disperdere le loro storie e le loro esperienze. Il gruppo pensionati è attivo su vari fronti, convegni,viaggi,e incontri.
Abbiamo chiesto loro di poter diffondere il loro vissuto mai scritto nelle scuole, per generare il confronto con questi giovani, ormai profondi conoscitori della conoscenza digitale ma assolutamente ignari della storia della nostra economia passata.
Non possiamo disperdere questa mole di conoscenza e storia e quindi far incontrare queste diverse generazioni potrà felicemente contaminare le loro menti.

Le imprese associate che cosa possono trovare qui?

Agli associati offriamo moltissimi supporti affinché le imprese siano competitive in un mercato ormai sempre più globale. Per affrontare il cambiamento, è necessario essere altamente specializzati e questo diventa possibile attraverso una formazione costante e meticolosa. Noi aiutiamo le imprese a strutturare dei corsi di formazione per i dipendenti e imprenditori, a uno standard alto e molto professionalizzante. Riusciamo a portare i migliori formatori professionisti sulla piazza affinché le imprese acquisiscano competitività e le accompagnamo per una migliore gestione delle loro risorse.

Condividi

Stay connected