Design, Ristrutturazioni e progettazione, Officina Artecasa Architettura e Arredo Borgosatollo Brescia

Il nuovissimo design district di Scalo Milano

30 maggio 2017

Scalo Milano City Style è il nuovo shopping district che ha aperto le porte a sud di Milano il 27 ottobre scorso. Il concept di questa nuova sfida commerciale fa leva su tre anime, fashion, food e design, distribuite nell’apertura di più di 100 negozi.
Le insegne della moda sfilano a fare da cornice a una piazza interamente dedicata al cibo, all’interno della quale emerge il ristorante Aromatica, un particolare stellato presidio di diversi chef che propongono, a rotazione mensile, un menù appositamente creato per questo nuovo locale e degli appassionanti showcooking.

Fiore all’occhiello di questo nuovo quartiere milanese è la zona interamente dedicata al design: diversi negozi monomarca tra i più prestigiosi del prodotto industriale di alto livello made in Italy, come Alessi, B&B, Cappellini, Cassina, Dada, Kartell, Molteni & C., Poltrona Frau, Poliform, Varenna, Vitra, sfoggiano i loro layout innovativi, tutti insieme per la prima volta, a costituire uno dei più grandi Design District internazionali.

Una passeggiata in questo luogo e ci sentiamo subito catapultati in una dimensione internazionale e, allo stesso tempo, nella storia che ha reso Milano capitale inconfondibile del mondo del design: le vetrine mostrano sia pezzi iconici, disegnati ai più importanti architetti e designer mai esistiti e nelle collezioni dei musei di tutto il mondo, sia creazioni emergenti, perché il contributo reale alla crescita di una storia e di un’azienda è profondamente connesso allo sforzo costante investito nella ricerca.

Per cui Alessandro Mendini, Dimorestudio, Jasper Morrison, Joe Colombo, Le Corbusier, Vico Magistretti, Gio Ponti, Aldo Rossi, Jean Nouvel, i fratelli Eames, Enzo Mari, i fratelli Castiglioni e Philip Stark sono solo alcuni dei nomi di fama mondiale che compongono il parterre di professionisti e creativi che hanno contribuito, e molti di loro ancora concorrono, a rendere queste aziende rappresentanti internazionali di prodotti diventati top di gamma, e alcuni delle vere e proprie icone.

Ad accompagnare l’offerta commerciale di Scalo Milano è stata realizzata anche una programmazione dedicata all’arte contemporanea, grazie al contributo della curatrice Bruna Roccasalva: Scalo Milano dimostra anche in questa scelta una visione molto più ampia che vuole coinvolgere il visitatore in un’esperienza globale e che possa toccare tutti i sensi, specialmente facendo leva anche su contenuti culturali appartenenti al nostro Paese.

Condividi

Stay connected